Le parole di speranza di una madre: “Il mio sogno è vedere il mio Angelo fare anche solo un passo verso di me”

Oggi racconteremo la storia di un bellissimo bambino di nome Angelo e della sua mamma Loredana Onidi. I due protagonisti di questa storia vivono a Villacidro, un paese in Sardegna.

Angelo è nato il 20-01-2014 con un taglio cesareo d’urgenza, da quel momento tutto per lui è stato un po’ più in salita rispetto a tutti gli altri bambini, perché, tutti i giorni, fa i conti con la tetraparesi distonica.

E’ passato dalla sala parto alla terapia intensiva e dopo la prima risonanza magnetica è stato comunicato ai neo genitori che il loro primogenito avrebbe avuto problemi del linguaggio, motori e deglutitori.

“Da quel momento è iniziato un lungo percorso,” ci racconta Loredana, “tutti i giorni Angelo affronta una durissima fisioterapia, poi si è aggiunta, a pagamento, la riabilitazione in acqua, la fisioterapia privata a domicilio, la comunicazione aumentativa, la logopedia, la terapia osteopatica. Abbiamo cominciato a consultare vari medici per scegliere la strada migliore e vedere al più presto dei miglioramenti. Ora è seguito al Gemelli di Roma. Ma non ci siamo arresi e nel 2015 abbiamo deciso di partire in Slovacchia. Dove ogni 3/4 mesi Angelo affronta una costosa terapia riabilitativa presso l’Adeli Medical Center, terapia che poi cerchiamo di continuare a casa con le fisioterapiste private”.

A breve se tutto andrà bene Angelo affronterà la Fibrotomia Graduale che lo aiuterà a livello muscolare, questa cosa richiede soprattutto un investimento emotivo da parte sua e della sua famiglia ma anche economico.

La cura con le cellule staminali, potrebbe essere una grande svolta per il piccolo Angelo e la sua famiglia non perde la speranza.

“Per noi è stata dura,” continua Loredana, “non solo abbiamo dovuto cambiare completamente il nostro stile di vita, ma tutto gira intorno al piccolo Angelo. La mia vita, da quando c’è lui, non esiste più perché Angelo ha un continuo bisogno di attenzioni e protezione. Il mio sogno più grande è vedere il mio Angelo fare anche solo un passo verso di me, non voglio mollare la speranza anche se ora è tutto ciò che abbiamo”.

Loredana adesso ha un altro bambino, Emmanuel, fortunatamente senza problemi di salute. Anche la decisione di avere un altro figlio è stata dura, ma per fortuna al suo fianco ha persone che le vogliono bene e, grazie a loro, ha deciso di fare un bel fratellino al piccolo Angelo, sperando un giorno di vederli giocare insieme.

angelo1

Un pensiero su “Le parole di speranza di una madre: “Il mio sogno è vedere il mio Angelo fare anche solo un passo verso di me”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...