“Diversa da chi?”, la storia di Giulia e della sua canzone che vuole arrivare sino al Papa

Molti di quelli che seguono la pagina Facebook di Vitae, sicuramente avranno sentito la canzone che in questi giorni abbiamo pubblicato “Diversa da chi?” di Giulia Vaninetti, di 21 anni.

Adesso siamo qui per spiegarvi chi è Giulia, la sua storia, ma soprattutto il suo grandissimo e bellissimo progetto.

Giulia ha la sindrome di Williams,” ci spiega la mamma Silvia, “non è altro che la mancanza di un pezzettino del cromosoma 7 che, come sintomatologia, da ritardi cognitivi, problemi cardiaci, morfologia particolare del viso. Sono ragazzi molto loquaci e Giulia, in tutti i casi, è una ragazza molto sveglia”.

La sindrome di Williams è una malattia genetica rara, pensate che l’incidenza è di 1/20000 per le forme tipiche, senza contare però quelle parziali di cui non è possibile, per ora, fare una stima.

All’inizio per mamma Silvia è stato molto difficile, accettare la malattia, per nessuno è semplice, soprattutto quando la si deve accettare sul proprio figlio. Non si è sentita, e ancora non si sente, una mamma completa, perché le sono mancati quei pezzetti di vita della figlia che avrebbe voluto vivere, come pettinarla per uscire con un ragazzo o stare in apprensione perché la sera tornava tardi.

c786ce94-2cfe-4d15-a43d-7416ef7796d6.jpg

Quando Giulia è nata io avevo 24 anni,” continua Silvia, “appena è nata non sapevo cosa fare, era una malattia rara che nessuno conosceva e all’inizio è stata dura. Poi però pensai che se Giulia era nata, aveva qualcosa da dire e da fare in questo mondo, quindi iniziai ad amarla, a conoscerla… col tempo ho imparato che i suoi limiti erano anche i miei, quindi decisi di crescere insieme a lei. Anche se mi sono mancante tante cose, vedendo crescere questa bimba me ne sono innamorata sempre di più e ho cercato di darle tutti i mezzi a mia disposizione per farla vivere al meglio possibile”.

Giulia è una ragazza che fa tantissime cose, ama la musica e Laura Pausini, va in un centro diurno nel loro paese, è abbastanza autonoma, è molto amata e seguita, anche se dopo il liceo si è sentita un po’ sola, perché le sue compagne sono andate a studiare fuori e sono rimaste veramente poche persone con lei. Mamma Silvia, però, non si è disperata e le ha preso il cagnolino che avete visto nel suo video, Cesare, che è diventato la sua ombra inseparabile.

La canzone è nata veramente in un modo molto buffo,” continua mamma Silvia, “siamo usciti a prendere un aperitivo con un nostro amico, Andrea Pozzoli, che fa il produttore discografico. Durante l’aperitivo improvvisamente Giulia chiese ad Andrea se, nel caso in cui lei avesse scritto una canzone, lui fosse stato disponibile a fare la musica. Andrea per motivare Giulia le rispose di iniziare a scrivere e impegnarsi, che poi ci avrebbe pensato lui. La sera stessa, Giulia si chiuse nella sua cameretta em tutta da sola, scrisse il testo della sua canzone. Poi Andrea l’ha strutturata e ci costruito attorno la musica”.

Giulia chiede sempre alla mamma perché è diversa, ma Silvia risponde sempre che anche lei è diversa, e che è nelle diversità che deve trovare il suo punto di forza.

Giulia e Andrea si sono impegnati tantissimo per incidere la canzone,” continua Silvia, “e poi è arrivato il video, siamo andate a Torino e lo abbiamo girato grazie a un amico di Andrea, Giulia si è divertita tantissimo, è stato quasi un gioco per lei. Anche se, essendo una ragazza molta ansiosa, quando poi abbiamo messo il video su Youtube, lei aveva paura che qualcuno potesse criticare la sua canzone. Poi ha capito che potevano esserci persone alla quale sarebbe potuta non piacere e ha metabolizzato la cosa”.

e77ca02e-b975-435b-80f3-de3e4303ac0c

Il progetto che vogliono portare avanti Silvia e Giulia, è quello di far girare il più possibile la canzone, in modo che più persone la possano sentire per far capire a tutti come lei si sente. Inoltre, un suo grande desiderio è che il Papa senta la sua canzone.

Noi troviamo questo progetto bellissimo, non solo per Giulia, ma per tutti gli invalidi, perché tutti siamo diversi tra di noi, e sono proprio le differenze che ci fanno essere noi stessi e che, in alcuni casi, ci rendono più forti.

Da questa canzone di Giulia, è nato anche un progetto con la collaborazione di Andrea dal nome “Diversi da chi”, dove vengono messi a disposizione dei ragazzi diversamente abili dei professionisti per poter far incidere le loro canzoni.

a60fdeb8-7628-4637-a749-aac81e078bbc

Un pensiero su ““Diversa da chi?”, la storia di Giulia e della sua canzone che vuole arrivare sino al Papa

  1. Una stupenda storia d’amore che porterà tanti frutti…Da cosa nasce cosa. E da tanto Amore nascerà altro Amore ne sono sicura!!!! Grande Giulia e Silvia, naturalmente anche Andrea!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...