Pillole di benessere: Inverno e bambini

Torna la rubrica della dottoressa Cristina Fanni, questa volta dedicata ai bambini e all’inverno… Buona lettura.

“Anche se è inverno lasciamo uscire i bambini!

Spesso si è portati a pensare che nei periodi più freddi dell’anno e quindi durante l’inverno o in giornate piovose sia meglio non fare uscire i bambini, che prendere “aria” posso rivelarsi pericoloso. Niente di più falso! Nei paesi nordici i bambini giocano fuori tutto l’anno, anche in pieno inverno con neve e gelo. Gli ultimi studi dimostrano come questo sia positivo per i bambini e la loro salute. Leggiamo insieme.

Che si tratti di praticare uno sport o di scatenarsi su scivoli o altalene stare all’aperto è un toccasana per tutti i bambini, tanto più che gran parte del loro tempo lo trascorrono in ambienti chiusi. Portare i bambini a giocare fuori vuol dire aiutarli innanzitutto a mettersi alla prova e a conoscere il mondo che li circonda. Imparano così a coordinare i movimenti, scoprono attitudini, talenti e passioni; possono capire quali sono le attività e gli sport più adatti a loro.

Stare all’aperto permette anche di rafforzare il sistema immunitario e aiuta a combattere il sovrappeso perché favorisce il movimento, che oltretutto garantisce un sano riposo notturno. I vantaggi di giocare all’aperto riguardano anche la socializzazione perché è un ottimo modo per imparare a stare con gli altri e a rispettarne gli spazi e tempi. Il sole, inoltre, è un amico speciale del nostro benessere perché attiva la vitamina D e aiuta la calcificazione delle ossa. Per quanto riguarda l’esposizione al sole non bisogna però mai dimenticare alcune accortezze: una crema protettiva da applicare anche in città, un cappellino, un paio di occhiali protettivi e una bottiglietta d’acqua sempre a portata di mano. Infine è sempre meglio evitare di uscire nelle ore più calde della giornata quando i raggi sono perpendicolari e più dannosi. Questo per l’estate.

sandy-831605_1280

In inverno, invece, il fatto di passare gran parte del tempo in ambienti chiusi a contatto con molte persone facilita il diffondersi delle tipiche malattie invernali, influenza, mal di gola, tosse e raffreddore. Questo e non l ‘aria fredda e pungente sono le cause dei malanni stagionali. Per cui è sufficiente coprire in maniera adeguata i bambini e questi possono tranquillamente giocare all’aperto anche nelle giornate invernali più fredde. Non è il freddo a causare le malattie bensì i virus e i batteri che proliferano e si trasmettono in ambienti caldi, umidi e chiusi e non all’aperto in un parco o in un giardino.

Ogni scusa è buona per muoversi un po’

Se praticare uno sport è la scelta consigliata per ogni bambino, va comunque detto che ci sono un sacco di occasioni per muoversi tutti i giorni che vanno colte al volo. L’importante è divertirsi e mettersi alla prova: nostro figlio può “giocare” col movimento più banale e normale, coinvolgendo anche gli amici e magari mamma e papà! Basta avere un po’ di voglia e di fantasia: salire le scale, andare a scuola a piedi o in bici, accompagnare i genitori a fare la spesa (spingendo il carrello del supermarket) e chi più ne ha più ne metta.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...