Nutrizionando: Vitamina C a cosa serve e come integrarla

Oggi nella rubrica Nutrizionando della Dottoressa Debora Loru parleremo dell’importanza della vitamina C, sopratutto d’inverno.

“Oggi rispondo ad una vostra domanda:

Quanto conta la vitamina C nella dieta e come si può integrare… Veramente fa bene per l’influenza?

La vitamina C, nota anche come acido ascorbico, è un nutriente indispensabile per l’organismo, è infatti coinvolta in molte funzioni fondamentali per il corpo.

Protegge le cellule dai danni dei radicali liberi, abbassa il rischio di tumore, rigenera le scorte di vitamina E, migliora l’assorbimento del ferro, previene le malattie cardiovascolari, aiuta la cicatrizzazione delle ferite, migliora la risposta dell’organismo in caso di raffreddori e influenze, fortifica le difese immunitarie, abbassa il colesterolo.

È un’alleata per la prevenzione, nel vero senso della parola! Sostiene la salute dell’organismo nella sua totalità. È indispensabile per l’assorbimento di altre sostanze fondamentali come ferro, acido folico, vitamina E e per il metabolismo di alcuni aminoacidi.

Grazie alla sua azione antiossidante, poi, la vitamina C protegge l’organismo dall’azione nociva dei radicali liberi, ovvero di quei prodotti di scarto responsabili di invecchiamento, infiammazioni e persino di alcune malattie degenerative.

“Hai il raffredore? Prenditi una bella dose di vitamina C!” Quante volte avete sentito ripetere questa frase?

La prima buona abitudine, in questa stagione, è consumare gli alimenti ricchi di vitamina C, come le arance, i mandarini o limoni (non per niente crescono in questa stagione!).

FONTI ALIMENTARI:

soprattutto frutta e verdura freschi (kiwi, agrumi, pomodori e peperoni). Viene deteriorata durante i lavaggi, i trattamenti di conservazione e cottura, viene danneggiata anche dall’ossigeno. È quindi necessario consumare frutta e verdura freschissime e crude o poco cotte.

I segnali più comuni di carenza di vitamina C sono:

  • gengive dolenti
  • gengive sanguinanti
  • capillari deboli
  • articolazioni dolenti
  • arti gonfi
  • raffreddore e mal di gola frequenti

Anche il senso di stanchezza e spossatezza, può essere attribuito ad una carenza di vitamina C.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...